Blog Telefilm Italia

Sherlock

Sherlock – I mastini di Baskerville

Sherlock TV series

Ho appena finito di vedere la II° stagione del mitico Sherlock. Il TF si chiude in una maniera abbastanza inaspettata. Mi ha particolarmente colpito la seconda puntata: “I mastini di Baskerville”  incentrata su uno dei classici della letteratura e del Cinema, il controllo mentale. Tale TF come tutti in pratica sono riadattamenti appunto del creatore di Sherlock Holmes, Arthur Conan Doyle “Il mastino di Baskerville”

Mi ricorda molto “Hai visto l’alba stamattina” di Magnum PI  come molti altri TF che lo hanno usato, Wonder Woman, Ralph Spermaxieroe ecc. In pratica il condizionamento mentale è stato studiato molto ai tempi della guerra fredda, Bellisario sfrutta proprio questo, anche se penso che molto sia fantapolitica. In realtà nei regimi Comunisti e Fascisti non c’è bisogno di un vero e proprio condizionamento mentale in quanto tali ideologie diventano una religione e permeano la vita della società; in Occidente e in Russia è stato probabilmente usato dagli americani appunto al tempo della guerra fredda in previsione di disorientare psicologicamente l’avversario se ce ne fosse stato bisogno. In linea di principio però non è del tutta campata per aria. Tenete conto che la vera realtà che vediamo la Fisica quantistica ha determinato che sia ricostruita solo dall’osservatore, in pratica esistono diverse realtà che nessuno sa dove vanno a finire e l’osservatore ne vede una sola; è molto simile a quello che ha voluto farci capire l’autore, la realtà che vediamo è solo nella nostra mente. Un altro elemento simpatico del TF è come l’autore faccia capire che Sherlock in realtà è un vero e proprio malato di mente; difatti i grandi geni della storia erano malati o in un certo punto della vita hanno sofferto di autismo, vedi Einsten John Nash e molti altri. Aspetto con ansia la terza stagione :)