Blog Telefilm Italia

Magnum P.I.

Ferrari – Cinema e TV

ferrari-magnum-PIEnzo Ferrari aveva un grande ascendente sui giornalisti e un grande amore per la carta stampata tanto da istituire a inizio anni 80 un premio al miglior giornalista dell’anno che confezionava e regalava lui stesso, discorso diverso sul Cinema pere il quale probabilmente non nutriva un grande interesse. Negli anni 60 fu contattato dai produttori della mitica saga “James Bond” era il primo film della serie e il produttore stava contattando i vari manager delle case più prestigiose per avere delle macchine gratis in cambio della pubblicitrà. Il produttore si fece sentire con Enzo Gozzi che era allora il tramite di qualunque operazione del commendatore all’esterno ma a volte anche all’interno della fabbrica(anche se nelle sue sfuriate a volte lo licenziavfa in tronco e poi lo riassumjeva la sera!); il Gozzi fece presente al commendatore tale scambio di favori, il commendatore fu ferma subityo nella sdua decisione, come sempre deol resto:

Gozzi: “c’è un produttore che vuole fare questo film di spionaggio e ha chiesto una Ferrari in cambio gratis in cambio possiamo sfruttarne la pubblicità

Ferrari: “ma che produttore è? che regista farà il film”

Gozzi “bah è un poveraccio sconosciuto  che sicuramente andrà uin faqllimento dopo il film”

Ferrari: “Allora o la pagano sennò niente”

il “povero produttore” fu costretto a rivolgersi alla Asion Martin, il resto è storia, in ogni film c’è una di queste macchine. Probabilmente si sarà mangiato le mani il commenda ma anche Gozzi ahah :D

Il 308 GTB Magnumaro fu acquistato da Bellisario in coppia con un altro dello steso tipo da usare nelle scene in cui l’auto veniva trainata(scene dove si vedfe Magnum a bordo  ma non sempre) e l’altra per gli inseguimenti. Quella trainata fu poi acquistata da Larry Manetti appassionato di auto sportive ed è una delle auto più iconiche di sempre, C’è una foto anche di Paul Newman con questa macchina a MAranello, il commenda lo invitò sapendo che era un appassionato ed annche pilota. Battuta:

 

Luther Gillis. “questo con la mia bagnarola non lo avrei fatto”

 

 

 

Top 3 location telefilm

GullsWay_06A proposito di location, le mie top 3 preferite sono, seguite da aneddoti e locazione fisica, chissa che un giorno almeno la prima non riesca a visitarla, o la seconda:

Gulls way – Hardcastle & McCormick. la signora in giallo

Golden oak ranch, Covington, Monroe – Hazzard

Robin’s Nest(Anderson Estate) – Magnum PI Hawaii five o

 1) Il Gulls Way

Senza ombra di dubbio la mia location preferita dei TF, il Gulls Way è un villone di Malibu usato in diverse serie TV notabilmente Hardcastle & McCormick, una delle mie preferite, sono 12 acri di proprietà sviluppati dalla famiglia Urlich, 2 coniugi immigrati dalla Russia.

Fu acquistato dai coniugi Ulrich negli anni ’40 a Malibu quando non c’erano praticamente ville sulla costa. Il proprietario era un fanatico della costruzione edile mentre la moglie “Dolce signora” come la definisce Daniel Hugh Kelly(McCormick nella serie) era una fanatica del giardinaggio. I due coniugi l’hanno ristrutturata o e a poco a poco hanno fatto un posto incredibile dove a fine anni ’70 sono venuti a girare come detto per numerose serie e film. Il successo e il ricavato ottenuto dall’affitto degli esterni ha fatto si che i due coniugi l’ampliassero ulteriormente per arrivare dai 6 acri ai 12 attulamente. L’entrata secondaria è stata fatta per un film di Jerry Lewis, mentre il cancello principale  funge da ingresso principale è d’acciaio ed è stato costruito probabilmente negli anni ’70. All’inizio non si chiamava affatto Gulls way ma “House 47″. Daniel Hugh Kelly racconta che la signora Ulrich era sempre pronta per una coppa di Champagne alla fine delle riprese. La villa è uno dei gioielli di Malibu e del mondo intero (valore 15 Milioni di $)

2) I Parchi di HAzzard di L.A.

Su questi bisognerebbe scrivbere un trattato, sono stai usati estensivamente da film e Telefilm, tra cui Ritorno al Futuro, una delle case dei protagonisti era proprio situata li. In realtà i primi 5 episodi di HAzzard non vennero girati li ma a Covington nel profondo sud USA, tale location è stata usata estensivamente in “L’ispettore Tibbs”. In realtà la location da cui prende spunto il TF HAzzard non è Covington ma Monroe (North Carolina) sempre nel sud, una cittadina molto simile a Covington, paese natale di Jerry Rushing(il moonshiner che ispirato la serie)

Sito. La zona(tutto della Disney) è in fase di ampliamento per nuove serie TV: http://goldenoakranch.com/

3) Il Robin’s Nest

Usato negli esterni per Magnum PI e in esterni e interni in alcune puntate della prima serie HAwaii 5 o, venduta pochi giorni fa a un membro dello staff di Obama

Galleria recente

 

 

 

 

Magnum P.I. Murder by night – Mike Hammer

mpi-mbn 10897006_834822489909224_9202983498761110089_nPochi giorni fa ho rivisto una delle puntate più belle di Magnum ma che non ricordavo assolutamente “Murder by night” episodio 14 della stagione 7, non ricordavo la trama ma soprattutto non mi ero accorto che era un chiaro omaggio alla grande serie “Mike Hammer” del compianto grandissimo Mickey Spillane un cult inventato negli anni 50; la serie Mike Hammer fu replicata negli anni 80 col mitico Stacy Keach https://twitter.com/StacyKeach1 e difatti anche l’episodio in questione è ambientato negli anni 40. Bellissimo episodio che ha anche un rating molto alto su Magnum Mania

Murder by night

Come segretaria invece di Velda in Mike Hammer c’è la bella Phyllis Davis che poi interpreterà anche la prostituta Cleo in altri episodi di Magnum.
Tutti gli appassionati Magnum dovrebbero vedere questa mitica serie letteraria trasposta in serie TV negli anni 50 e 80 perchè è veramente un cult. Chi è Mike Hammer? un investigatore privato integerrimo ma che non si fa scrupolo di ottenere giustizia anche in modi brutali quando la polizia non lo aiuta o il sistema ha delle falle che permettono ai criminali di sfuggire alla giustizia.

Da notare un aneddoto, la prima serie di “Mike Hammer” negli anni 50 fu interpretata da Darren McGavin il pazzo Mad Buck di Magnum!

Che aspettata a vedervi la puntata ma anche a scaricare Mike Hammer dalla rete, sulle reti p2p dovreste trovare molti episodi in Italiano

 

L’abito non fa il Monaco – Tran Quoc Jones

Tran quoc e TC

Udite udite, mi ero perso una puntata di MAgnum. Questa qui della 5° stagione “L’abito non fa il Monaco” direi è una puntata abbastanza significativa. Consiglio assolutamente a tutti di vederla. Come cliente di MAgnum stavolta un bambino di origine Vietnamita in cerca del padre; non vi anticipo il finale ma sta puntata mi ha colpito particolarmente per l’attualità del tema. Innanzitutto direi che al di là del personaggio – Magnum – mi trovo particolarmente d’accordo con lui a prescindere, Magnum si trova a dover appoggiare un candidato politico ottuso che fa propaganda pacifista similmente a come la fanno molti anche qui da noi. Si viene a scoiprire anche che questo candidato ha le mani anche un po’ sporche; non vi ricorda i politici ottusi Italici, buffoni che protestano contro la guerra senza aver niente di alternativo da proporre anche quando questa appare inevitale(11-9 esempio) a me li ricorda molto. Il finale è strappalacrime, la migliore frase è proprio del politico ottuso

“Quando nella vita accettiamo di fare scelte difficili allora in quel momento siamo sicuri di fare in modo che la vita vada proprio come noi vorremmo”

Un’altra bella frase di TC

“Sono tornato dall’inferno(Vietnam) allora non c’è niente che possa affrontare ora”

veramente una bella puntata toccante. Se penso anche che il ragazzo protagonista è morto prematuramente di suicidio nel 1995 sta puntata mi intristisce ancora di più :(

Il memoriale su findagreve di Roland Harrah

http://www.findagrave.com/cgi-bin/fg.cgi?page=gr&GRid=6921248

Disperso in azione

df1

Stavo guardando una vecchia puntata di Magnum in cui c’è l’incredibile Rebecca Holden e ho notato che è una puntata abbastanza atipica, tra gli interpreti compare inaspettatamente Lance LeGault il bastardo colonnello Buck che abbiamo visto nelle stagioni successive in un altro ruolo. Inoltre uno dei protagonisti fa parte della sezione Delta dell’esercito USA. dalle mie conoscenze sembra faccia riferimento alla Delta Force il cui logo è riportato sopra; anche altre strutture paramilitari hanno usato tale logo, basti pensare alle Forze Libanesi (Lebanese Forces) il battaglione Cristiano mitico impegnato nella guerra civile Libanese ecco il simbolo:

LF Delta

Una puntata veramente divertente e bella da vedere. Troppo forte Higgins al club quando Magnum insegue Tobin il fidanzato di Laura Frasier “Magnum il suo comportamento è intollerabile” mi ha fatto scompisciare :D . Un altra cosa che mi ha impressionato è come nell’80 in USA ci fossero già i computer collegati in rete, sono avanti anni luce rispetto a noi. A proposito il club “King Kamehameha club” nella prima stagione era il migliore con splendide panoramiche e ingresso peccato venne spostato nelle successive stagioni(all’Hilton mi pare)

Top 5 attori caratteristi serie TV

Voglio qui fare una graduatoria dei migliori attori caratteristi che tanto hanno contribuito alle migliori serie TV, che ce le hanno fatte amare e ricordare vedi Magnum PI Hazzard Hardcastle & McCormick ecc.. con considerazioni aneddoti ed altro ancora

  •  1 Robert Culp

MV5BMjE1NDg3NDMyMl5BMl5BanBnXkFtZTcwNDU3MTgyMw@@._V1_SY317_CR1,0,214,317_AL_

 

Il mitico e il solo Robert Culp, uno dei pionieri della commedia americana; è stato uno dei primi a volere un attore nero nel suo Show, tale Bill Cosby chi è che non lo conosce? arrgh. Autore di diverse serie di successo raggiunse l’apice a inizio/metà anni 80 con “The Greatest American Hero” serie mitica del compianto Stephen J Cannell; la sua capicità di fare ruoli di commedia secondo è me è stata incredibile, alcune scenette in “The Greatest american Hero” fanno sbellicare dal ridere, a me pare che Bill MAxwell il personaggio che interpreta in “The Greatest american hero” sia quello più divertente mai visto in una serie TV o almeno a me è quello che ha fatto più ridere; se nonb l’avete visto non perdetevela anche se va detto che in quella serie c’erano anche altri buoni attori come quello che interpretava Villicana o il ciucco Carlise capo della sezione FBI di Bill Maxwell, o William Katt stesso altro protagonista……..

Continue reading “Top 5 attori caratteristi serie TV” »

Sherlock – I mastini di Baskerville

Sherlock TV series

Ho appena finito di vedere la II° stagione del mitico Sherlock. Il TF si chiude in una maniera abbastanza inaspettata. Mi ha particolarmente colpito la seconda puntata: “I mastini di Baskerville”  incentrata su uno dei classici della letteratura e del Cinema, il controllo mentale. Tale TF come tutti in pratica sono riadattamenti appunto del creatore di Sherlock Holmes, Arthur Conan Doyle “Il mastino di Baskerville”

Mi ricorda molto “Hai visto l’alba stamattina” di Magnum PI  come molti altri TF che lo hanno usato, Wonder Woman, Ralph Spermaxieroe ecc. In pratica il condizionamento mentale è stato studiato molto ai tempi della guerra fredda, Bellisario sfrutta proprio questo, anche se penso che molto sia fantapolitica. In realtà nei regimi Comunisti e Fascisti non c’è bisogno di un vero e proprio condizionamento mentale in quanto tali ideologie diventano una religione e permeano la vita della società; in Occidente e in Russia è stato probabilmente usato dagli americani appunto al tempo della guerra fredda in previsione di disorientare psicologicamente l’avversario se ce ne fosse stato bisogno. In linea di principio però non è del tutta campata per aria. Tenete conto che la vera realtà che vediamo la Fisica quantistica ha determinato che sia ricostruita solo dall’osservatore, in pratica esistono diverse realtà che nessuno sa dove vanno a finire e l’osservatore ne vede una sola; è molto simile a quello che ha voluto farci capire l’autore, la realtà che vediamo è solo nella nostra mente. Un altro elemento simpatico del TF è come l’autore faccia capire che Sherlock in realtà è un vero e proprio malato di mente; difatti i grandi geni della storia erano malati o in un certo punto della vita hanno sofferto di autismo, vedi Einsten John Nash e molti altri. Aspetto con ansia la terza stagione :)

La croce di Lorena

Croce di Lorena

Un fan di Magnum mi fa notare che la croce di Lorena è in vendita su ebay in replica della mitica croce di Lorena Magnum. Pensavo fosse una inventato dall’autore, il mitico Bellisario, invece scopro che si tramanda da secoli :D

E’ stata inventata dai duchi di Lorena secoli orsono probabilmente in concomitanza con alcune crociate e poi ripresa da molti tra cui alcuni movimenti di resistenbza antiNazista in Francia nella seconda guerra mondiale. Somiglia molto alla mitica croce Gerosomilitana dei Crociati anche anche se ha una seconda crocettina in più all’estremità superiore. Devo ancora farmi una cultura su questa, grazie al nostro fernandel per avercela segnalata.

Sarebbe stata usata sullo schermo una prima volta nel mitico film “Casablanca”

Se volete informazioni su di essa per ora ho trovato questi link, non molto per ora di cui il secondo segnalatomi proprio da fernandel

http://it.wikipedia.org/wiki/Croce_di_Lorena

http://rocknrobbie.com/collection.htm

 

 

 

Indian Dunes – la tragica morte di Vic Morrow

Vic Morrow in Magnum P.I.
Vic Morrow in Magnum P.I.

Un po di tempo fa mi sono rivisto una discreta puntata di Magnum in cui compare il compianto Vic Morrow buon attore di film e telefilm americani; nella puntata in questione fa la parte di un poliziotto sul viale del tramonto. Molti non sanno che tragica fine ebbe a fare purtroppo di li a poco (l’anno dopo). Morì con la testa tranciata in un tragico incidente insieme a due bambini asiatici usati apposta per la scena in un campo Vietcong del mitico film “Twilight zone”  in un luogo molto conosciuto delle riprese televisive USA, “Indian Dunes”; quest’ultima è la zona dove in Hazzard venne reallizzata la scena di apertura della siglia di questo mitico TF; tra le altre cose fu in questa scena che venne realizzato proprio il record mondiale di salto con l’auto realizzata proprio in quel salto.Se ci fate caso fu montata anche una telecamera laterale sulla portiera del Dodge Charger per la ripresa onboard.

La morte di Vic Morrow  mi ha particolarmente impressionato, oltre che per la cruenza con la quale è avvenuta la morte anche perchè il produttore di quel film era Steven Spielberg, a quello che leggo in rete sembra se ne sia andato poco prima dell’arrivo delle forze dell’ordine per cercare di scampare quanto meno possibile ad un’eventuale condanna pesante, Morrow e i due bambini rimasero uccisi per l’errore con cui venne girata la scena, con l’elicottero troppo a ridosso dell’attore e dei bambini che portava in braccio.

La scena è ben visibile a tutti su Youtube anche, ci clicchi chi non è di cuore debole :(

https://www.youtube.com/watch?v=ru6I9Cc9XnE